martedì 3 marzo 2015

Top Ten Tuesday 25 - I miei dieci libri preferiti degli ultimi 3 anni

Nuovo appuntamento con la rubrica Top Ten Tuesday, il meme creato dal blog “The Broke and the Bookish”.

Per partecipare bisogna rispondere alla domanda a tema che trovate qui e stilare una top 10 personale.

Questa settimana devo scegliere i miei dieci libri preferiti degli ultimi 3 anni (Top Ten Books You Would Classify As ALL TIME FAVORITE BOOKS from the past 3 years)

Questa è la mia lista:

1) Jane Eyre di Charlotte Brontë 



2) Un indovino mi disse di Tiziano Terzani 



3) Revolutionary Road di Richard Yates 



4) Norwegian Wood di Haruki Murakami 



5) Un uomo solo di Christopher Isherwood 



6) Coraline di Neil Gaiman 



7) Nord e Sud di Elizabeth Gaskell 



8) Rebecca, la prima moglie di Daphne du Maurier 



9) Apologia di Socrate di Platone 



10) Trilogia di New York di Paul Auster 



lunedì 2 marzo 2015

Libri a basso costo (15)

Nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai romanzi a basso costo  (tascabili, pocket, ecc.).

Questa settimana vi segnalo una nuova uscita della collana "mini" della casa editrice Minimum Fax

Gesti indelebili di A. L. Kennedy

Un uomo appena lasciato dalla ragazza è alla ricerca di introvabili scatoloni per un trasloco forse inevitabile. Una donna brutta e sola si ritrova catapultata in una sperduta provincia americana ad assistere a improbabili rodei western. Un bidello di scuola con la mania della prestidigitazione riscopre la propria virilità nell'amore contrastato per una maestra. I protagonisti di queste storie si confrontano quotidianamente con l'assenza, in tutte le sue delicate e dolorose declinazioni: la mancanza della persona amata, la lontananza da casa, la perdita delle proprie sicurezze. Ma, al di là dell'assenza, al di là della solitudine, questi personaggi intravedono sempre una possibile redenzione, quel singolo, lucido momento di consapevolezza che può riscattare i traumi subiti e ridefinire in positivo i "gesti indelebili" che sembravano averli segnati per sempre.

Titolo: Gesti indelebili
Traduttore: Aceto F.
Editore: Minimum Fax
Collana: Mini
Data di Pubblicazione: Febbraio 2015
ISBN: 8875216371
ISBN-13: 9788875216375
Pagine: 203
Prezzo: €. 9,00

domenica 1 marzo 2015

Wishlist 2015 (9)

Questa settimana ho aggiunto in wishlist un romanzo "gotico" di Jules Verne.

Il castello dei Carpazi
(Le château des Carpathes): 1892

Un oscuro barone melomane vive rinchiuso in un castello avvolto dal mistero di sinistri suoni e urla di provenienza ignota. Un giovane intraprendente decide di investigare i segreti del luogo. Una perfetta macchina narrativa in cui Verne, prima della moda iniziata dal Dracula di Bram Stoker, innesta sul genere gotico la sua caratteristica predilezione per le invenzioni scientifiche: dalle macchine ante litteram per la registrazione di suoni e immagini ai microfoni per lo spionaggio.

Titolo: Il castello dei Carpazi
Autore: Jules Verne
Traduttore: Di Maio M.
Editore: Avagliano
Collana: I corimbi
Data di Pubblicazione: Novembre 2008
ISBN: 8883092635
ISBN-13: 9788883092633
Pagine: 199
Prezzo: €. 14,00

sabato 28 febbraio 2015

Dammi mille baci, carme V di Caio Valerio Catullo

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,
e ogni mormorio perfido dei vecchi
valga per noi la più vile moneta.
Il giorno può morire e poi risorgere,
ma quando muore il nostro breve giorno,
una notte infinita dormiremo.
Tu dammi mille baci, e quindi cento,
poi dammene altri mille, e quindi cento,
quindi mille continui, e quindi cento.
E quando poi saranno mille e mille,
nasconderemo il loro vero numero,
che non getti il malocchio l’invidioso
per un numero di baci così alto.

(traduzione di Salvatore Quasimodo)


venerdì 27 febbraio 2015

Segnalazione: Last days of California di Mary Miller e Il prezzo di Dio di Okey Ndibe

Vi segnalo i primi due titoli della nuova collana di letteratura americana "Black Coffee" della Edizioni Clichy.

Last days of California di Mary Miller

Jess ha quattordici anni e il mondo sta per finire. Il padre, fervido credente, ha deciso di lasciare Montgomery, Alabama, e portare la famiglia a ovest, destinazione California, con la speranza di assistere alla Seconda Venuta e nel tragitto convertire quante più anime possibile. In compagnia di una madre rassegnata e una sorella adolescente (ribelle e segretamente incinta), Jess si confronta con i non credenti che incontra lungo la via, nei fast food, in diner polverosi dove il tempo sembra essersi fermato, in stazioni di servizio semideserte, in squallidi motel, sviluppando di riflesso una comprensione sempre maggiore di se stessa. Via via che si avvicina il Giorno del Giudizio, però, Jess scopre di non temerlo quanto pensava: la gravidanza segreta della sorella e il rapporto sempre meno saldo che lega i genitori incombono all'orizzonte con un'aria molto più minacciosa. In questo debutto dai toni taglienti, le ansie adolescenziali e l'ardore evangelico seguono Jess nel suo pellegrinaggio attraverso un'America che sembra essere solo deserto, asfalto e cielo senza fine.

Titolo: Last days of California
Autore: Mary Miller
Traduttore: Reggiani S.
Editore: Edizioni Clichy
Data di Pubblicazione: Febbraio 2015
ISBN: 8867991612
ISBN-13: 9788867991617
Pagine: 260
Prezzo: €. 15,00

e

Il prezzo di Dio di Okey Ndibe

Ike, immigrato nigeriano che vive a New York, è convinto di aver toccato il fondo. Malgrado una carriera
scolastica impeccabile, coronata dalla laurea in economia in un prestigioso college statunitense, vede sempre frustrate le sue ambizioni lavorative per via del marcato accento. Costretto a sbarcare il lunario facendo il tassista, finisce per sposarsi in fretta e furia con la speranza di assicurarsi la sospirata green card, senza considerare gli strascichi che avrà su di lui il divorzio, altrettanto repentino, dalla disinibita Queen Bee. E tutto questo mentre la madre, rimasta vedova in Nigeria, continua a chiedere a gran voce il suo aiuto. Intrappolato in una parabola discendente, devastato dagli effetti dell’alcol e del gioco d’azzardo, un giorno Ike riceve da un amico un articolo di giornale in cui scopre l’esistenza di una particolare galleria d’arte in città, la Foreign Gods Inc., specializzata nel commercio di divinità esotiche. L’emarginazione, la solitudine e i tanti errori commessi in passato lo spingono a ricorrere a misure drastiche per dare finalmente una svolta alla sua vita. Decide così di trafugare e rivendere la statua dell’antico dio guerriero del suo villaggio natio. Il ritorno in Nigeria, però, non sarà rapido e indolore come credeva e Ike si ritroverà faccia a faccia con se stesso e la sua storia. In questo vivace romanzo, avvolto da un’aura a tratti mistica, Okey Ndibe delinea con sottile ironia le dinamiche del villaggio globale in cui viviamo, mostrando come l’avidità ha il potere di consumare ogni cosa, compreso il sacro, e svelando i sogni, le delusioni e le frustrazioni di chi continua ad inseguire il miraggio dell’America come terra di opportunità.

Titolo: Il prezzo di Dio
Autore: Okey Ndibe
Traduttore: Taiuti L.
Editore: Edizioni Clichy
Data di Pubblicazione: Febbraio 2015
ISBN: 8867991604
ISBN-13: 9788867991600
Pagine: 240
Prezzo: €. 17,00

Guardate che bella presentazione ho trovato sulla pagina facebook della casa editrice.