martedì 31 maggio 2011

Teaser Tuesdays (27)

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale "Teaser Tuesdays" ideata da MizB di Should Be Reading

Possono partecipare tutti i lettori, basta replicare al post.
Ma vediamo come funziona:


1. Prendi il libro che stai leggendo
2. Apri una pagina a caso
3. Trascrivi un breve pezzo da quella pagina
4. Non scrivere spoilers.
5. Riporta titolo e autore del libro citato

Ed ecco il mio Teaser di questa settimana:

Gli parlai di Evelyn e da qualche minimo cenno nella sua maschera di diplomatico compresi che sapeva già tutto.
Ebbe persino il coraggio di sollevare delle obiezioni riguardo al mio piano, ma io tagliai corto.
Avevo menzionato Evelyn solo per sapere se i suoi parenti la stavano cercando e per informare le autorità consolari di dove si sarebbe recata, nel caso in cui qualcuno la volesse trovare in futuro.
A dispetto della maschera di diplomatico, riuscii a capire dall'espressione del console che non si aspettava di certo che il conte facesse cercare la nipote, lo conosceva fin troppo bene.


La sfida della mummia di Elizabeth Peters

e voi?

lunedì 30 maggio 2011

Book Factor!

Cari lettori,
desidero segnalarvi questa splendida iniziativa, creata qualche tempo fa, dallo staff del sito Sognando Leggendo.


Il Book Factor:

Ma in cosa consiste?

Come sapete per avere successo nella vita bisogna dimostrare di possedere il famoso Fattore X, l’elemento che ci contraddistingue dagli altri.

Perché non applicare questo concetto ai libri?

Per partecipare all’iniziativa bisogna scegliere tre romanzi che hanno qualcosa in più degli altri, degli elementi che li rende unici e assegnare il bollino di Book Factor.

Ovviamente possono partecipare tutti i blog, basta citare il sito Sognando Leggendo.

La mia scelta:

Scegliere "solo" tre titoli non è stato facile, ma ho deciso di premiare tre classici che mi hanno emozionata e vorrei rileggere.
Questi sono i titoli:

Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde

Il pittore Basil Hallward ha ritratto il giovane Dorian Gray, di eccezionale fascino. Questi, ossessionato dall'idea di invecchiare e perdere la sua avvenenza ottiene, grazie a un sortilegio, che ogni segno che il passare del tempo e i vizi potrebbero lasciare sul suo viso compaiano solo sul ritratto. Avido di piaceri e sregolatezze, si abbandona agli eccessi e ai delitti più sfrenati senza che nulla del suo splendore vada perduto. Il volto del ritratto si trasforma così nell'atto di accusa più spietato per Dorian che, al colmo della disperazione, lo squarcia con una pugnalata. Ma è lui a cadere morto. Le fattezze del ritratto tornano quelle del giovane puro di un tempo, mentre a terra giace un vecchio ripugnante.

Ho letto questo romanzo a tredici anni e non l'ho più dimenticato.
Merita il book factor perché Oscar Wilde ha creato un vero capolavoro, un’analisi cinica e spietata della società del tempo, dove l’apparenza è l’unica cosa che conta (un tema ancora attuale), infatti la bellezza di Dorian è solo una maschera che nasconde la sua anima corrotta.

L'idiota di Fëdor Michajlov Dostoevskij


Il principe Myskin, ultimo erede di una nobile famiglia decaduta, è "uno che cerca nell'intimo della sua coscienza le motivazioni essenziali del suo modo di essere", mosso dalla candida fede nella fratellanza umana e dal proposito di fare il proprio dovere con onestà e sincerità. Tornato a Pietroburgo dopo un lungo soggiorno in Svizzera per curarsi dell'epilessia, viene travolto dalla vicenda di Nastas'ja Filippovna. Decide di chiederla in moglie per sottrarla ai suoi due contendenti: il violento Rogozin, che per un amore folle alza la propria offerta in denaro, e il segretario del generale Epancim, Ganja, che mira invece alla dote. Ma Nastas'ja, turbata dalla proposta, fugge con Rogozin, mentre del principe si innamora Aglaja, la figlia del generale.

Questo romanzo merita il book factor perché amo moltissimo il principe Myskin, l’uomo infinitamente buono che cerca di redimere il mondo con la compassione.
Al contrario di Dorian Gray che cerca la bellezza esteriore, per il principe Myskin la vera bellezza è quella dell'anima.


e infine

Persuasione di Jane Austen


Anne Elliot, la protagonista del romanzo, ha sbagliato: da giovanissima, appena diciannovenne, si è lasciata convincere dall’opposizione del padre, Sir Walter, e dalla “persuasione” di Lady Russell a rompere il fidanzamento col giovanissimo ufficiale di marina Frederick Wentworth, amatissimo ma non ricco. Adesso, a ventisette anni, Anne è sola; per di più le sorti economiche della sua famiglia hanno subito un rovescio e il padre è stato costretto a dare in affitto la propria tenuta all’ammiraglio Croft. Ma un giorno l’ammiraglio riceve la visita del proprio cognato, un affermato e facoltoso capitano di marina: è Frederick, e questa volta, otto anni dopo, Anne ha la sua seconda occasione. Ultimo e più maturo romanzo della Austen, Persuasione contiene un impareggiabile ritratto della provincia inglese d’inizio Ottocento e, attraverso la contrastata vicenda della protagonista, una intensa polemica antiaristocratica.

Jane Austen non può mancare in un Book Factor e "Persuasione" è il romanzo che amo di più.
Secondo me è il suo romanzo più completo perché ritroviamo i temi delle sue precedenti storie : "l'orgoglio" di Frederick e il "pregiudizio" di Lady Russel, la "ragione" di Anne e il "sentimento" di entrambi ecc.
Da leggere e rileggere

Bene quali sono i vostri Book Factor?

domenica 29 maggio 2011

In my mailbox (26)

Nuovo appuntamento con In My Mailbox rubrica ideata da Kristi di The Story Siren dedicata ai libri acquistati, presi in prestito, scambiati o regalati (da amici, parenti o in omaggio da case editrici generose).

Questi sono i libri della settimana:

Ringrazio la casa editrice Castelvecchi per

Ziska – La strega delle piramidi di Marie Corelli

Armand Gervase ha tutto ciò che si può desiderare dalla vita: fama, successo, donne, denaro e, come artista, può senz’altro dirsi realizzato visto che le sue opere sono esposte dalle più importanti gallerie del mondo. Il suo quadro più famoso raffigura un’affascinante donna dell’antico Egitto su uno sfondo ricco di precisi particolari storici anche se Gervase non ha nessuna conoscenza del passato egiziano: come ha potuto dipingere un simile ritratto? L’artista, prigioniero delle spire di una vita lussuriosa e decadente, non sembra porsi il problema. Almeno finché, al Cairo, non incontra la misteriosa principessa Ziska, una donna di straordinaria bellezza in grado di ammaliare chi l’ascolta con storie – come quella, tragica, degli amanti Araxes e Charmazel – provenienti dal millenario regno dei faraoni. Catturato dal fascino di Ziska, Gervase sarà presto costretto a fare i conti con un fatto soprannaturale: la principessa è identica alla donna del suo famoso quadro e, nella sua stessa immaginazione, il ricordo di Ziska sembra essere animato da memorie che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Ciò che appare come inspiegabile, allora, si colorerà di inquietudine profonda in una storia dove il sapiente intreccio dei temi della seduzione, della reincarnazione e della vendetta spiegano lo straordinario successo di Ziska. La strega delle piramidi nel periodo vittoriano.

·  Titolo: Ziska. La strega delle piramidi
·  Autore: Marie Corelli
·  Editore: Castelvecchi (collana Biblioteca dell'immaginario)
·  Data di Pubblicazione: 2011
·  ISBN: 9788876155185
·  Dettagli: p. 224

e ringrazio la casa editrice Fazi per

The sky is everywhere di Jandy Nelson

La diciassettenne Lennie Walker è praticamente perfetta: ama i libri, suona il clarinetto nella banda della scuola e trascorre gran parte del suo tempo felicemente riparata dall'ombra della volitiva sorella maggiore, Bailey. Ma quando Bailey muore, d'improvviso Lennie si ritrova catapultata al centro del palcoscenico della vita. E, a dispetto della sua inesistente esperienza con l'altro sesso, si troverà a barcamenarsi tra le attenzioni di ben due ragazzi. Toby è l'ex fidanzato di Bailey: il suo dolore fa da eco a quello di Lennie. Joe, invece, si è da poco trasferito in città, dopo un'infanzia trascorsa a Parigi, e il suo magico sorriso sembra essere eguagliato solo dal suo straordinario talento musicale. Per Lennie, Toby e Joe sono come il sole e la luna: se uno è capace di spazzar via il dolore, l'altro le offre conforto. Eppure, proprio come le loro controparti celesti, i due ragazzi non possono incontrarsi l'uno nell'orbita dell'altro senza che il mondo esploda.

  • Titolo: The sky is everywhere
  • Autore: Jandy Nelson
  • Traduttore: Olivieri L.
  • Editore: Fazi (collana Lain)
  • Data di Pubblicazione: 2011
  • ISBN: 9788864111438
  • Dettagli: p. 270

venerdì 27 maggio 2011

Tour italiano di Cassandra Clare

Cari lettori,
vi segnalo il tour italiano di Cassandra Clare, l'autrice della saga Shadowhunters

Questa è la locandina:

giovedì 26 maggio 2011

Candidato al Consiglio D'Istituto - Massimo Cortese


Un racconto breve, una sorta di monologo interiore in presa diretta sostenuto dalle riflessioni del protagonista: un padre che ha a cuore l'educazione della figlia. Cronaca vivida di una vicenda grottesca che si spinge quasi oltre il limite sopportabile della normalità, e che sconfina a ruota libera nella realtà che si è costretti a vivere ogni giorno.

Recensione

In questo breve romanzo, Massimo Cortese ci racconta la sua esperienza come candidato al Consiglio d’Istituto nella scuola elementare frequentata dalla figlia.
E’ una vicenda al limite del surreale perché la lista avversaria cerca di convincere gli altri genitori con tutti i mezzi possibili, come una vera e propria campagna elettorale con tanto di slogan di propaganda, volantinaggio a tappeto e comizi.
Solo che la lista a cui appartiene il protagonista non ha i mezzi tecnologici e gli appoggi degli avversari

“Siete infatti delle persone eccezionali, bravissime, preparatissime, e chi vi ferma a voi.
Noi siamo cinque mamme ed un papà un po’ scemo, persone vere, ma imbranatissime, e non abbiamo neanche un milionesimo della vostra preparazione, ma ciò non significa che contiamo meno di voi, perché noi amiamo i nostri figli, tutti i figli, nessuno escluso, e non so se voi li amiate come li amiamo noi.” 

Ma ci saranno delle sorprese...

"Candidato al Consiglio D'Istituto" parla di scuola, professori e alunni, ma la storia dell’elezione scolastica è solo un pretesto per parlare dell’educazione dei giovani, un tema molto caro all’autore che cerca di far riflettere i genitori (e non solo) sull’importanza dei valori da trasmettere ai figli.
Massimo Cortese è un padre molto attento, la prova sono le varie lettere che ha inviato ai politici e giornalisti sui problemi della Società (come il bullismo e i programmi televisivi diseducativi), ma che non ottengono risposta nell’indifferenza generale.
Nonostante i temi trattati, il romanzo è molto scorrevole e avvincente, l'autore narra le vicende con garbo e ironia e ho apprezzato molto le sue riflessioni sulla scuola e sul ruolo degli educatori, soprattutto la parte dedicata al bullismo, un fenomeno spesso sottovalutato.
Da leggere

  • Titolo: Candidato al consiglio d'istituto
  • Autore: Massimo Cortese
  • Editore: Montag (collana Le Fenici)
  • Data di Pubblicazione: Febbraio 2009
  • ISBN: 9788895478418
  • Dettagli: p. 56

Dello stesso autore

Non dobbiamo perderci d'animo

Proseguendo l'avventura letteraria iniziata con "Candidato al consiglio d'istituto", in questa raccolta l'autore si racconta: ne esce fuori un'opera che passa in rassegna l'Italia di ieri e quella di oggi. Il motivo conduttore è la speranza, che non deve mai mancare, neppure nei momenti più difficili.



  • Titolo: Non dobbiamo perderci d'animo
  • Autore: Massimo Cortese
  • Editore: Montag (collana Le Fenici)
  • Data di Pubblicazione: 2010
  • ISBN: 9788896793176
 Giveaway


L’autore mette in palio una copia autografata di entrambi i libri.

Chi sarà il fortunato vincitore dei due romanzi?

Per partecipare al giveaway dovete rispettare i seguenti punti:

1. Scrivere un commento di senso compiuto
2. Aggiungere il vostro indirizzo email

e se volete avere una possibilità in più, condividete il post su Facebook, Twitter, Forum o sul vostro blog (non dimenticate d'inserire il sito dove l'avete condiviso)

Giveaway Terminato

    mercoledì 25 maggio 2011

    Www…Wednesdays (26)

    Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale: Www…Wednesdays ideata da MizB di Should be reading
    Per partecipare basta rispondere alle seguenti tre domande:

    What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
    What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
    What do you think you’ll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

    Queste sono le mie risposte:

    What are you currently reading?

    Sto ancora leggendo

    Il passaggio di Justin Cronin


    What did you recently finish reading?

    Ho letto
    L'idillio dei due mondi di Marie Corelli 


     
    What do you think you’ll read next?

    Non lo so ancora

    e voi?

    Teaser Tuesdays (26)

    Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale "Teaser Tuesdays" ideata da MizB di Should Be Reading

    Possono partecipare tutti i lettori, basta replicare al post.
    Ma vediamo come funziona:


    1. Prendi il libro che stai leggendo
    2. Apri una pagina a caso
    3. Trascrivi un breve pezzo da quella pagina
    4. Non scrivere spoilers.
    5. Riporta titolo e autore del libro citato

    Ed ecco il mio Teaser di questa settimana:

    Un giorno di molti anni dopo Peter avrebbe ricordato gli eventi precedenti e successivi all'arrivo della ragazza come una sorta di balletto: persone che si avvicinavano e poi si allontanavano, proiettate brevemente in orbite più vaste per poi tornare al punto di partenza, mosse da qualche potere sconosciuto, da forze pacifiche e inevitabili come la gravità

    Il passaggio di Justin Cronin

    e voi?

    martedì 24 maggio 2011

    Segnalazione – Ziska. La strega delle piramidi di Marie Corelli

    Grazie alla Castelvecchi Editore, arriverà in tutte le librerie dal 31 maggio:

    Ziska – La strega delle piramidi di Marie Corelli

    Una storia che mescola amore, morte e reincarnazione della scrittrice più famosa e controversa dell'era vittoriana

    Armand Gervase ha tutto ciò che si può desiderare dalla vita: fama, successo, donne, denaro e, come artista, può senz’altro dirsi realizzato visto che le sue opere sono esposte dalle più importanti gallerie del mondo. Il suo quadro più famoso raffigura un’affascinante donna dell’antico Egitto su uno sfondo ricco di precisi particolari storici anche se Gervase non ha nessuna conoscenza del passato egiziano: come ha potuto dipingere un simile ritratto? L’artista, prigioniero delle spire di una vita lussuriosa e decadente, non sembra porsi il problema. Almeno finché, al Cairo, non incontra la misteriosa principessa Ziska, una donna di straordinaria bellezza in grado di ammaliare chi l’ascolta con storie – come quella, tragica, degli amanti Araxes e Charmazel – provenienti dal millenario regno dei faraoni. Catturato dal fascino di Ziska, Gervase sarà presto costretto a fare i conti con un fatto soprannaturale: la principessa è identica alla donna del suo famoso quadro e, nella sua stessa immaginazione, il ricordo di Ziska sembra essere animato da memorie che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Ciò che appare come inspiegabile, allora, si colorerà di inquietudine profonda in una storia dove il sapiente intreccio dei temi della seduzione, della reincarnazione e della vendetta spiegano lo straordinario successo di Ziska. La strega delle piramidi nel periodo vittoriano.

    Incipit

    La Grande Piramide si ergeva buia contro il cielo, sulla sua punta era sospesa la luna. Come un relitto scagliato a riva da una tempesta titanica, la Sfinge, a riposo tra le onde sinuose della sabbia grigiastra che la circondava, per una volta sembrava in uno stato di dormiveglia.Il volto solenne che impassibile aveva visto gli anni andare e venire, gli imperi sorgere e tramontare e generazioni di uomini vivere e morire, parve abbandonare per un istante la sua tipica espressione di saggezza speculativa e di sdegno profondo, lo sguardo gelido sembrò abbassarsi, la bocca austera accennare un sorriso. L’aria era ferma e soffocante, e nessuna presenza umana disturbava il silenzio. Eppure, verso mezzanotte, si alzò all’improvviso una voce come di vento nel deserto che, gridando forte Arasse! Arasse! e poi gemendo, sembrò sprofondare con un’eco lancinante negli intimi recessi dell’immenso sepolcro egiziano. L’orario e il chiaro di luna tramavano il loro mistero: il mistero di un’ombra e di una forma che sfiatò come un sottile vapore dai portali dell’antico tempio della morte e, trascinandosi di poco in avanti, si definì nella bellezza visionaria di un profilo di donna – una donna i cui capelli scuri ricadevano pesanti come gli scampoli neri delle bende di un cadavere sepolto ormai da tempo.

    Se volete leggere le prime pagine potete cliccare qui

    ·  Titolo: Ziska. La strega delle piramidi
    ·  Autore: Marie Corelli
    ·  Editore: Castelvecchi (collana Biblioteca dell'immaginario)
    ·  Data di Pubblicazione: 2011
    ·  ISBN: 9788876155185
    ·  Dettagli: p. 224

    In my mailbox (25)

    Nuovo appuntamento con In My Mailbox rubrica ideata da Kristi di The Story Siren dedicata ai libri acquistati, presi in prestito, scambiati o regalati (da amici, parenti o in omaggio da case editrici generose).

    Questi sono i libri della settimana:

    Ho comprato:

    L'idillio dei due mondi di Marie Corelli

    Cannes a fine ottocento... Una giovane pianista malata di nervi viene salvata da un pittore italiano che la affida alle cure del misterioso maestro caldeo Heliobas. I trattamenti a base di elisir "elettrici" del maestro nella sua elegante casa a Parigi, la sua enigmatica e affascinante sorella, e una serie di personaggi ultraterreni e non, la spingeranno verso arcane scoperte che le sveleranno il segreto della sua vita, della salute e della felicità. Marie Corelli (1855-1924), autrice inglese di romanzi esoterici e mistici, prediletta dalla Regina Vittoria, scrisse numerosi libri intorno alla fine del diciannovesimo secolo.

    • Titolo: L'idillio dei due mondi
    • Autore: Marie Corelli
    • Curatore: Orlandini C.
    • Traduttore: Poletto L.
    • Editore: Venexia (collana Le civette di Venexia)
    • Data di Pubblicazione: 2001
    • ISBN: 9788887944068

    e

    Il caso Maurizius. di Jakob Wassermann

    Durante uno spettacolare processo indiziario, un uomo viene giudicato colpevole dell'omicidio della moglie e condannato all'ergastolo. L'imputato però non smetterà mai di proclamarsi innocente, affermando che è stato commesso un clamoroso errore giudiziario. Diciotto anni dopo, il figlio sedicenne del pubblico ministero che all'epoca aveva rappresentato l'accusa e che su quel caso aveva fondato la sua carriera - scopre gli atti del processo e comincia ad esaminarli, giungendo a conclusioni inquietanti. Introduzione di Giorgio Manacorda.


    • Titolo: Il caso Maurizius. Ediz. integrale
    • Autore: Jakob Wassermann
    • Traduttore: Di Natale S.
    • Editore: Newton Compton (collana Biblioteca economica Newton)
    • Data di Pubblicazione: Febbraio 2006
    • ISBN: 9788854105324

    Grazie a BookMooch ho ricevuto

    La rivincita-Gathering blue di Lois Lowry

    Ambientato in una comunità del prossimo futuro al pari di The Giver, in un villaggio dove ognuno pensa solo a se stesso e le persone con malattie o problemi fisici sono considerate inutili per la comunità e vengono lasciate morire, una ragazzina zoppa lotterà per conquistarsi il diritto di vivere. Ma, riuscendo a ricavarsi un posto all'interno di quella società, si renderà poi conto di come sia profondamente sbagliata e di quanto sia necessario cambiarla. Rifiuterà quindi l'occasione che a un certo punto le verrà offerta di scappare, e deciderà di fermarsi per iniziare a cambiare le cose dall'interno.

    • Titolo: La rivincita. Gathering blue
    • Autore: Lois Lowry
    • Traduttore: Reggiani S.
    • Editore: Giunti Editore (collana Y)
    • Data di Pubblicazione: 2011
    • ISBN: 9788809751743
     e voi?

    lunedì 23 maggio 2011

    Paranormalmente - Kiersten White

    Recensione

    Paranormalmente di Kiersten White è il primo titolo di una trilogia young-adult dedicata al mondo del paranormale, un romanzo molto ironico che ha avuto un grandissimo successo in America.

    Evie ha sedici anni ma non è una ragazza come tutte le altre, ha un dono speciale, può vedere al di là delle sembianze paranormali e riconoscere a prima vista i vampiri, i licantropi e tutti gli esseri soprannaturali che incontra.
    E’ orfana e fino all’età di otto anni è rimbalzata da una famiglia affidataria all'altra, finché non ha incontrato l’AACP (l’Agenzia Americana per il Controllo del Paranormale) ed è diventata una loro agente.
    In tutti questi anni ha catturato molti paranormali ma nonostante tutto si sente insoddisfatta, vuole vivere come una ragazza “normale”, con i soliti problemi adolescenziali, come la scuola e le prime cotte (come nel suo telefilm preferito “Easton Heights”) e invece vive in un bunker sotterraneo in mezzo ai mostri.
    Ha una migliore amica sirena, Lish, e un capo a cui è molto affezionata, miss “sospiro” Raquel, una donna che parla poco ma si esprime a sospiri, “quella donna comunicava più emozioni con un singolo sospiro che la maggior parte della gente con il proprio viso”.
    Ha un ex che la perseguita, Reth, una fata maschio, pazzo e inaffidabile che cerca di riavvicinarsi a lei in tutti i modi. Evie lo evita da quando ha scoperto la sua vera natura malvagia, ma nonostante questo è ancora attratta da lui (le fate sono bellissime come angeli).
    Come se non bastasse, il suo cuore inizia a palpitare per il nuovo “ospite” del centro, il mutaforma Preston.
    Ma ci sono altri problemi da risolvere, un’entità sconosciuta sta uccidendo i paranormali e Evie con l’aiuto di Preston, cercherà di fermarla…

    A parte il titolo impronunciabile (in questi casi preferisco il titolo originale) il romanzo è una vera boccata d’aria fresca.
    E’ molto ironico e prende in giro tutti gli esseri paranormali che popolano la letteratura degli ultimi anni.
    Ad esempio la protagonista non sopporta i vampiri, non li trova sensuali e seducenti ma li vede per quello che sono, dei cadaveri che camminano, perché l’immagine perfetta dei vampiri si sovrappone al vero aspetto in decomposizione.
    I licantropi sono gentili e disponibili, e le fate che di solito sono buone e aiutano gli eroi nelle loro imprese, in questo caso sono infide e dispettose.
    Nonostante il dono speciale, Evie ha la mentalità di una ragazza di sedici anni, adora i telefilm, si veste in maniera eccentrica e ama il rosa, persino le sue armi sono rosa (tipo il taser e il coltello).
    E’ legatissima alla sua migliore amica sirena, Lish, l’unica che la consola quando c’è qualcosa che non va, e mi piace molto questo legame perché nonostante le loro differenze, si vogliono bene come due sorelle.
    E’ ancora attratta dal suo ex, Reth, ma l’arrivo di Preston cambierà tutto.
    Evie non è perfetta ma è un’eroina che piace perché nei momenti più drammatici utilizza la sua arma migliore, l’ironia.

    "Davanti a me c'erano il padre di Preston, due lupi mannari e un vampiro. Sembrava la premessa di una barzelletta che non avrebbe fatto ridere nessuno. Un dottore, due lupi mannari e un vampiro entrano in un bar. «Che vi do?» chiede il barista. Il vampiro lancia un'occhiata al dottore e risponde: «Che ne dici di te?». Ok, le barzellette non erano esattamente il mio forte."

    La trama non è scontata ma è ricca di colpi di scena imprevisti e si legge in pochissimo tempo.
    Ho apprezzato molto lo stile dell’autrice e la caratterizzazione dei personaggi.
    Il mio preferito è Reth, la fata maschio che vuole danzare con Evie tutta la notte e rubarle il cuore (non in senso metaforico), è un guastafeste imprevedibile, si presenta nei momenti meno opportuni e mette in difficoltà la protagonista e tutti quelli che la circondano, ma è il personaggio più riuscito e riserva delle sorprese.

    In America la protagonista è stata paragonata a Buffy l’ammazzavampiri, e visto che è il mio telefilm preferito (ho visto tutte le puntate e ho letto l’ottava stagione a fumetti) posso confermare che Evie mi ricorda la Buffy ironica e spensierata delle prime stagioni, quella che voleva diventare una delle cheerleader della scuola e si metteva in competizione con Cordelia per il titolo di reginetta del ballo, certo le storie e l’ambientazione sono diverse, ma secondo me hanno qualcosa in comune.

    Il romanzo mi è piaciuto e mi sono divertita a leggerlo, ci sono momenti meno allegri di altri (che non svelo) ma è una lettura molto piacevole.

    Consigliato? Assolutamente si

    Voto: 4/5 stelle anobiiane

    • Titolo: Paranormalmente
    • Autore: Kiersten White
    • Traduttore: Reggiani S.
    • Editore: Giunti Editore (collana Y)
    • Data di Pubblicazione: Maggio 2011
    • ISBN: 9788809763159
    • Dettagli: p. 416



    L’autrice

    Kiersten White è nata in Utah ma vive a San Diego col marito e i figli. Affascinata dal mondo dei teenager, estremamente spiritosa ed autoironica, l'autrice ha regalato ai lettori più giovani questo divertente romanzo paranormale. Paranormalmente è il primo romanzo di una trilogia. Decisamente comico questo è un libro dedicato ai giovanissimi. La pubblicazione del secondo episodio, dal titolo originale Supernaturally, è prevista per il 2012.

    Kiersten ha un blog interamente dedicato ai suoi libri ed è molto presente su Twitter.
    website http://kierstenwhite.com/
    twitter http://twitter.com/#!/kierstenwhite

    domenica 22 maggio 2011

    “Il Libro Eterno” intervista: Mary E. Pearson

    Mary E. Pearson è un’autrice pluripremiata di romanzi YA. Fra le sue opere troviamo The Miles Between, Scribbler of Dreame A room on Lorelei Street.
    Dentro Jenna è in corso di traduzione in molti paesi esteri come Francia, Germania, Olanda, Australia, Giappone, Cina, Polonia, America Latina, Corea, Inghilterra, Finlandia, Spagna.
    Dentro Jenna è il suo secondo romanzo, del quale sta per uscire il sequel, The Fox Inheritance (se volete leggere la mia recensione potete cliccare qui)

    Mary è stata così gentile da rispondere alle domande di questa intervista

    Benvenuta nel mio blog, Mary. Puoi raccontarci qualcosa di te?
    Welcome to my blog, Mary. Can you tell us something about yourself?

    Da un punto di vista personale, sono sposata con l'uomo dei miei sogni.
    Ho due bellissime figlie che mi guardano dall’alto da quando avevano dodici anni (i geni di mio marito sono sicuramente più forti dei miei che sono più bassa).
    Ho anche due figli meravigliosi che ho avuto nel modo più semplice, hanno sposato le mie figlie.
    Quando non leggo e scrivo, non c'è felicità più grande che andare in giro con la mia famiglia, compresi i due cani golden retrievers.
    Il mio primo libro è stato pubblicato nel 2000 e il sesto esce in agosto – sono tutti romanzi Young Adult.
    Non scrivo per gli adolescenti. Scrivo su di loro. C'è una sottile differenza!
    On a personal level, I am married to the man of my dreams. I have two beautiful grown daughters who both tower over me–they have since they were twelve. My husband's tall genes are obviously much stronger than my short ones. I also have two wonderful sons I got the easy way–my daughters married them. When I’m not reading and writing, nothing gives me greater pleasure than to hang out with my family which also includes two golden retrievers.
    My first book was published back in 2000 and my sixth comes out in August–all YA novels. I don’t write for teens. I write about them. There’s a subtle difference!

    Quando hai deciso di diventare una scrittrice?
    When did you decide to become a writer ?

    Scrivo a tempo pieno da quasi quattordici anni
    I’ve been writing full-time now for about fourteen years.

    Quali sono i tuoi libri e autori preferiti?
    What are your favourite books and authors?

    Ho amato così tanti libri che è impossibile citarne solo alcuni. Alcuni dei miei preferiti sono Thursday’s Child di Sonya Hartnett, Inexcusable di Chris Lynch, Funny How Things Change di Melissa Wyatt, Il mondo in briciole di Melina Marchetta, Lips Touch di Lanni Taylor, Tutte le bugie che ho detto di Judy Blundell… Vedi? Potrei continuare a lungo.
    There are so many books that I have loved it is impossible to name just a few. A few past favorite books include Thursday’s Child by Sonya Hartnett, Inexcusable by Chris Lynch, Funny How Things Change by Melissa Wyatt, Saving Francesca by Melina Marchetta, Lips Touch by Lanni Taylor, What I Saw and How I Lied by Judy Blundell . . . See? I could go on and on.

    * n.b. la maggior parte dei titoli non sono stati tradotti in italiano

    Puoi dirci qualcosa sul tuo romanzo “Dentro Jenna”?
    Can you tell us a little about your novel, "The adoration of Jenna Fox"?

    In un futuro prossimo, una ragazza si risveglia da un lungo coma dopo un incidente e non ricorda più niente della sua vita passata. Non ricorda neanche il suo nome o le persone con cui vive e che pretendono d’essere i suoi genitori.
    Deve mettere insieme tanti indizi per scoprire chi era e cosa è diventata.
    It’s a near future story about a girl who wakes from a long coma after being in an accident and has no memory of her past life. She can’t even remember her own name or the people she now lives with who claim to be her parents. She must piece together the clues to figure out who she was and who she has become.

    Qual è stata la tua ispirazione per creare questo romanzo?
    What was your inspiration for creating this book?

    La base della storia parte da due domande: Primo, fra cinquant’anni quanti progressi avrà fatto la medicina? Secondo, fino a che punto può arrivare un genitore per salvare il proprio figlio?
    Queste domande sono entrate nella mia mente nel 2000, quando è stato diagnosticato un tumore a mia figlia e mi sono immersa nel mondo degli ospedali, dei medici e delle infinite liste di attesa per gli appuntamenti, test, trattamenti e risultati. Un sacco di tempo per riflettere.
    Ricordo che pensavo a quanto fossimo fortunati a vivere in questo paese e in questo momento grazie all’ottima (e riuscita) cura che ha ricevuto mia figlia.
    Non immaginavo che qualche anno dopo, queste due domande sarebbero diventate le basi iniziali per la storia di Jenna.
    The first seeds of the story came from two questions: First, how far will medicine advance in another fifty years? The second, how far would a parent go to save their child? These questions were planted in my mind back in 2000 when my daughter was diagnosed with cancer and I was plunged into the world of hospitals, doctors and endless amounts of waiting for appointments, tests, treatments, and results. Lots of time to think and wonder. And I remember thinking how lucky we were that we lived where we did and when we did because there was a very good (and successful) treatment for her. I didn't know that years later these two questions or wonderings of mine would become the seed of JENNA's story.

    Ci sono personaggi o eventi del tuo romanzo ispirati a persone reali o eventi della tua vita? O sono solo di fantasia?
    Are any of the characters or events from your books based on real people or events in your life, or is it mostly fictional?

    Sono di fantasia, ma l’esperienza che ti ho descritto prima, soprattutto la parte emotiva, mi ha aiutato ad entrare nella mente dei miei personaggi.
    It is entirely fictional, but my experience described above–especially the emotional side of it–certainly helped me get into the heads of my characters.

    Qual è il tuo personaggio preferito?
    Who is your favourite character?

    Da Dentro Jenna? A parte Jenna, mi sono innamorata di Lily. Sicuramente è il mio personaggio secondario preferito.
    From Dentro Jenna? Besides Jenna, I fell in love with Lily. I think she is my all time favorite secondary character.

    Quali sono i tuoi progetti futuri? Ci sono alcuni progetti su cui stai lavorando?
    What are your future plans? Do you have any other projects you're currently working on?

    Sto scrivendo sempre. In questo periodo sto lavorando sul terzo e ultimo capitolo di “The Jenna Fox Chronicles.”.
    Always writing. Currently I’m working on the third and final book in The Jenna Fox Chronicles.

    Mary, ti ringrazio per il tempo speso con noi. Vuoi dire qualcosa ai tuoi lettori italiani?
    Mary, thank you for spending some time with us! Is there anything you’d like to say to your italian readers?

    Vi sono davvero riconoscente per il riscontro positivo di Dentro Jenna.
    Amo tutto dell’Italia e per questo l’ho scelta come il luogo ideale di Lily per scappare.
    L’ho visitata tre volte e spero di ritornarci un giorno, nel desktop del mio computer c’è una foto che ho fatto durante una visita all’isola di Burano, così posso avere la mia dose quotidiana dell’Italia.
    Il cibo, la gente, la cultura, è tutto bellissimo.
    I am so grateful for the positive response to Dentro Jenna. I love everything about Italy, which is why I made it Lily’s dream place to escape to. I’ve visited there three times and hope to return again one day, and my laptop wallpaper is a picture I took while visiting the island of Burano so that I can get my daily dose of Italy. The food, the people, the culture–all beautiful.

    Grazie mille Mary
    Questo è il suo sito http://www.marypearson.com
    Il suo blog http://marypearson.livejournal.com/

    E questa è la sinossi di Dentro Jenna

    La diciassettenne Jenna Fox, dopo più di un anno di coma, si risveglia in un corpo e in un presente che stenta a riconoscere. I genitori le raccontano che è stata vittima di un gravissimo incidente automobilistico, ma sono tante le lacune sulla sua identità e molti gli interrogativi irrisolti sulla sua vita attuale. Perché mai la sua famiglia si è trasferita di colpo in California, abbandonando tutto a Boston? Perché la nonna la tratta con inspiegabile scontrosità? Perché i genitori le proibiscono di parlare del loro improvviso trasloco? E come mai Jenna riesce a ricordare intere pagine del Waldendi Thoreau, ma riporta a stento alla memoria stralci disordinati del suo passato? Assetata di verità e inquieta, la ragazza cerca di riappropriarsi della sua vita passata. Guardando i filmati dell’infanzia, strani ricordi riaffiorano nella sua mente confusa e, lentamente, Jenna realizza di essere prigioniera di un terribile segreto.

    Autore: Mary E. Pearson
    Editore: Giunti Editore (23 marzo 2011)
    ISBN-10: 8809749634

    ISBN-13: 978-8809749634

    venerdì 20 maggio 2011

    Wishlist (6)

     

    Nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai libri che desidero leggere.
    Questa volta ho scelto tre classici della narrativa distopica, tre romanzi cupi e inquietanti che partono con l'illusione di una società perfetta e si trasformano in un incubo.

    Il Mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo di Aldous Huxley

    Romanzo del 1932, Il mondo nuovo è ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, pianificato nel nome del razionalismo produttivistico, dove tutto è sacrificabile a un malinteso mito del progresso. I cittadini di questa società non sono oppressi dalla guerra né dalle malattie e possono accedere liberamente a ogni piacere materiale. Affinché si mantenga questo equilibrio, però, gli abitanti, concepiti e prodotti industrialmente in provetta sotto il costante controllo di ingegneri genetici, durante l'infanzia vengono condizionati con la tecnologia e con le droghe e da adulti occupano ruoli sociali prestabiliti secondo il livello di nascita. In cambio del mero benessere fisico, i cittadini devono insomma rinunciare a ogni emozione, a ogni sentimento e a ogni difesa della propria individualità. I pilastri ideologici che fanno da sfondo al fortunato romanzo vengono ripresi, nel 1958, nella raccolta di saggi intitolata Ritorno al mondo nuovo, in cui Aldous Huxley riesamina singolarmente le sue profezie alla luce degli avvenimenti degli ultimi anni, arrivando alla conclusione che molte delle sue più catastrofiche previsioni di quasi trent'anni prima si sono avverate anzitempo e fanno già parte del presente. Un documento inquietante che costringe a riflettere sul prezzo che quotidianamente siamo chiamati a pagare per costruire il futuro.

    # Titolo: Mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo
    # Autore: Huxley Aldous
    # Traduttori: Gigli L., Bianciardi L.
    # Editore: Mondadori (collana Oscar classici moderni)
    # Edizione: 13
    # Data di Pubblicazione: 2000
    # ISBN: 9788804487807

    1984 di George Orwell

    L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.

    # Titolo: 1984
    # Autore: Orwell George
    # Traduttore: Manferlotti S.
    # Editore: Mondadori (collana Oscar classici moderni)
    # Edizione: 2
    # Data di Pubblicazione: 2002
    # ISBN: 9788804507451

    Fahrenheit 451 di Ray Bradbury

    Montag fa il pompiere in un mondo in cui gli incendi, anziché essere spenti, vengono appiccati. Armati di lunghi lanciafiamme, i militi irrompono nelle case dei sovversivi che conservano libri e li bruciano: così vuole la legge. Ma Montag non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi e slogan, con una moglie indifferente e passiva e un lavoro che svolge per pura e semplice routine. Finché un giorno, dall'incontro con una donna sconosciuta, nasce un sentimento impensabile, e per Montag il pompiere inizia la scoperta di un mondo diverso da quello in cui è sempre vissuto, un universo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della società tecnologica imperante.

    # Titolo: Fahrenheit 451
    # Autore: Bradbury Ray
    # Traduttore: Monicelli G.
    # Editore: Mondadori (collana Oscar)
    # Data di Pubblicazione: 2010
    # ISBN: 9788804604174

    giovedì 19 maggio 2011

    Segnalazione: Libero arbitrio di Caterina Armentano

    Cari lettori,
    la segnalazione di oggi riguarda un romanzo uscito da pochi mesi, edito dalla 0111 edizioni:

    Libero arbitrio di Caterina Armentano

    In un paesino della Calabria, un luogo non ben definito, dove lo spazio simbolico prevale su quello reale, inizia l'intreccio delle vite di alcune donne che vivono nello stesso condominio.
    Loro si aiutano, si odiano, si invidiano, fanno comunella tra loro.
    Ogni donna ha una caratteristica ben specifica: Miriam desidera partecipare ad Amici nonostante abbia superato l’età e digiuna se Gigi D’Alessio tradisce la moglie.
    Gianna abortisce di nascosto dal marito perché non desidera più avere figli.
    Cosima è convinta di meritare un marito dittatore e crudele e non si rende conto che sua figlia, adolescente, ha una vita sessuale attiva e usa spesso la pillola del giorno dopo.
    Raffaella vive sempre storie sbagliate perché desidera al più presto sposarsi.
    Marianna non accetta le convenzioni di una società che la vorrebbe sposata e accasata con un ragazzo che lei non ama.
    Questi frammenti di vita sono il contorno della vera storia, raccontata da Rebecca, colei che porta in seno la maledizione che le fa perdere i figli prima che nascano. Rebecca narra la vicenda di Ester, la sua migliore amica, colei che vota la sua vita a un sogno che l’ha travolta e perseguitata per tutta la vita: in una notte catartica e senza luna, a Ester sembra che le membrane del tempo si siano squarciate, offrendole la possibilità di sbirciare nel futuro e consentendole di vedere il volto della sua futura bambina. Ma si accorgerà ben presto che questa meravigliosa visione resterà ciò che era, cioè un sogno e che, al contrario, la realtà ha in serbo per lei un tragico finale.

    • Titolo: Libero arbitrio
    • Autore: Caterina Armentano
    • Editore: Zerounoundici (collana Guest book)
    • Data di Pubblicazione: 2010
    • ISBN: 9788863073287
    • Dettagli: p. 200


    L’autrice

    Caterina Amentano, è nata ed è residente in Calabria.
    È venuta in contatto con la scrittura in tenera età, dopo aver scoperto l’amore per la lettura. Folgorata dai mondi fantastici descritti nelle pagine dei libri, decise lei stessa di diventare una piccola dea iniziando a creare fiabe e racconti. In età adulta si dedica con più serietà a questa sua passione e arriva a pubblicare una raccolta di poesie (Il sentiero delle parole, 2006 Torchio Editore) e una raccolta di racconti (Sotto l’albero di mimosa, 2008 Aletti Editore), oltre a numerosi racconti e fiabe inserite in raccolte antologiche. Collabora con il sito www.good-morning.it . Alcuni suoi articoli sono stati pubblicati sul web
    Questo è il suo blog http://caterinaarmentano.splinder.com/

    mercoledì 18 maggio 2011

    Www…Wednesdays (25)

    Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale: Www…Wednesdays ideata da MizB di Should be reading
    Per partecipare basta rispondere alle seguenti tre domande:

    What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
    What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
    What do you think you’ll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

    Queste sono le mie risposte:

    What are you currently reading?

    Sto leggendo

    Il passaggio di Justin Cronin


    What did you recently finish reading?

    Ho letto

    Crank di Ellen Hopkins


     e
    Paranormalmente di Kiersten White

     
    What do you think you’ll read next?

    Leggerò 

    Angel di L.A. Weatherly



    e voi?

    Teaser Tuesdays (25)

    Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale "Teaser Tuesdays" ideata da MizB di Should Be Reading

    Possono partecipare tutti i lettori, basta replicare al post.
    Ma vediamo come funziona:


    1. Prendi il libro che stai leggendo
    2. Apri una pagina a caso
    3. Trascrivi un breve pezzo da quella pagina
    4. Non scrivere spoilers.
    5. Riporta titolo e autore del libro citato

    Ed ecco il mio Teaser di questa settimana:

    In quel momento Jeanette allungò il braccio e fece volare il barattolo dall'altra parte della cucina con il palmo, quasi fosse una racchetta da ping pong. Si era resa conto di quello che stava per fare circa mezzo secondo prima e, pur intuendo che non era una buona mossa, ormai era troppo tardi per fermarsi.
    Il barattolo andò a sbattere contro il muro con un tonfo sordo e cadde per terra senza rompersi.
    Jeanette chiuse gli occhi e tenne stretta Amy, immaginando quello che sarebbe successo.
    Per un attimo il rumore del barattolo che rotolava sul pavimento parve riempire completamente la stanza.

    Il passaggio di Justin Cronin

    e voi?

    martedì 17 maggio 2011

    In my mailbox (24)

    Nuovo appuntamento con In My Mailbox rubrica ideata da Kristi di The Story Siren dedicata ai libri acquistati, presi in prestito, scambiati o regalati (da amici, parenti o in omaggio da case editrici generose).

    Questi sono i romanzi della settimana:

    Ringrazio la casa editrice Giunti per

    Paranormalmente di Kiersten White

    Evie sogna una vita normale, ma quando a sedici anni si ha il dono di vedere i mostri e si è un'agente del Centro Internazionale del Contenimento del Paranormale anche la ricerca della normalità può essere un'avventura. Se poi ci si mette una sirena come amica del cuore, una fata dei boschi maschio come ex e una cotta per un aitante mutaforma, la missione diventa quasi impossibile... Ma fra mille avventure e qualche momento di romanticismo, dopo aver sconfitto un'oscura profezia delle fate, aver salvato il mondo del paranormale e aver fatto i conti con la sua vera identità, Evie, accoccolata sotto una coperta con Land, il suo mutaforma, sentirà le loro anime fondersi e l'amore trionferà su tutto, nel mondo normale, e anche in quello un po' più strano. 

    • Titolo: Paranormalmente
    • Autore: White Kiersten
    • Traduttore: Reggiani S.
    • Editore: Giunti Editore (collana Y)
    • Data di Pubblicazione: Maggio 2011
    • ISBN: 9788809763159
    • Dettagli: p. 416
     e

    Angel di L.A.Weatherly

    Willow è una ragazzina particolare, vive con la madre Miranda, affetta da una malattia mentale, e con la zia, che lei considera un triste specchio della sua vita futura. Dopo la scuola, Willow lavora come meccanico e fa la chiaroveggente. Ripara le macchine perfettamente, così come è infallibile nel prevedere il futuro. Perché lei il futuro lo vede davvero, con il solo tocco della mano. E vede anche il passato. Così quando Beth, la perfetta cheerleader biondo miele, le chiede un consulto, Willow, involontariamente, sbircia nel suo passato e scopre che Beth ha avuto un incontro con gli angeli. Questo è l'inizio di una storia che si sviluppa in un trionfo di amori e battaglie per la salvezza del mondo. Gli angeli in questo libro sono talmente perfidi che hanno addirittura creato un corpo speciale di sterminatori. Uno dei loro obiettivi è proprio Willow, prima ragazza mezza umana mezza angelo. E il destino vuole che il suo cacciatore sia il bellissimo Alex, un giovane guerriero assoldato dalla CIA che lavora attivamente per l'esiguo corpo degli Angel Killer. Il mondo degli angeli sta morendo, e proprio gli angeli, con la loro infida bellezza, stregano gli umani per portare a termine la loro missione: stanno concertando un'invasione di massa sulla terra per succhiare l'energia ai terrestri e sopravvivere. 

    • Titolo: Angel
    • Autore: Weatherly L. A.
    • Traduttore: Reggiani S.
    • Editore: Giunti Editore (collana Y)
    • Data di Pubblicazione: Maggio 2011
    • ISBN: 9788809763142
    • Dettagli: p. 560

    lunedì 16 maggio 2011

    Segnalazione: La festa di Orfeo di Javier Márquez Sánchez

    Cari lettori,
    Il 01 giugno arriverà in tutte le librerie, il romanzo d’esordio dello scrittore e giornalista spagnolo, Javier Márquez Sánchez:

    La festa di Orfeo

    edito da Gargoyle Books.

    Un omaggio ai film horror anni sessanta, con protagonista l’attore cult Peter Cushing, l’indimenticabile interprete di tanti film targati Hammer, come il cacciatore di vampiri Van Helsing, Sherlock Holmes e Victor Frankenstein.

    Un delitto dantesco, un sagace investigatore, un attore impegnato a imparare cosa sia la paura e una pellicola maledetta, causa di morte e devastazione.

    Un romanzo denso di humour nero, passione cinefila e mistero

    Il libro

    1956: l'Inghilterra è sconvolta dalla raccapricciante strage di Longtown, avvenuta alla frontiera scozzese. Centinaia di bambini sono stati uccisi selvaggiamente: i loro corpi - violati e mutilati come a osservare un macabro e arcano rituale - sono stati trovati carbonizzati e aggrovigliati in un'aberrante piramide umana, rinvenuta nella chiesa del villaggio. Era qui che i piccoli si erano riuniti per vedere la proiezione di un film su invito del parroco locale, anch'esso assassinato. Il Governo dispiega tutte le sue forze in pompa magna: l'Esercito, teso ad assicurare il massimo stato di protezione agli abitanti della contea, gli esperti scientifici, impegnati a fare ogni tipo di rilievo, e naturalmente gli agenti di Scotland Yard, pronti a imbastire un'indagine a 360°. Chiamati a occuparsi del caso sono Andrew Carmichael, ispettore dal fiuto ineguagliabile per casi un po' fuori dalla norma, e il suo assistente Harry Logan.
    Nello stesso tempo, una piccola casa cinematografica, la Hammer, decide di cimentarsi nel rilancio della filmografia horror producendo un'innovativa versione a colori del Frankenstein con la regia di Terence Fisher. Ne sarà protagonista Peter Cushing: per entrare nella parte, però, è previsto che l'attore segua un peculiare apprendistato: egli dovrà essere capace di incutere realisticamente il terrore nel pubblico oramai smaliziato del secondo dopoguerra, e, per farlo, dovrà venire in contatto con le fondamenta della paura umana più ancestrale, al punto da essere in grado di attraversarla: solo in quanto capace di sostenere direttamente l'incontro col terrore, infatti, Cushing potrà essere considerato dagli spettatori interprete credibile dell'inquietante nobile scienziato. Nella sua preparazione sui generis, il popolare attore s'imbatterà in due ciceroni dalle personalità antitetiche - il professor Arthur Aberline, eminente storico, esperto di aspetti antropologici e religiosi, e lord Sherrinford Meinster, demonologo e collezionista spasmodico di tutto ciò che è legato al Maligno - e finirà coinvolto, suo malgrado, nell'inchiesta - frattanto spostatasi a Londra, scenario di altri delitti - condotta dai poliziotti Carmichael e Logan; inchiesta che porta a una misteriosa pellicola risalente agli anni del Cinema muto, intitolata La fête du Monsieur Orphée.

    L'autore

    Nato a Siviglia nel 1978, Javier Márquez Sánchez è scrittore, giornalista e grande esperto di musica rock. Ha pubblicato alcuni saggi dedicati a Bruce Springsteen, Neil Young, Simon & Garfunkel, ed Elvis Priesley. Attualmente è vicedirettore della rivista Cambio 16 e collabora con varie altre testate.
    La festa di Orfeo è il suo primo romanzo, omaggio all'horror britannico degli anni Sessanta, al Giallo classico e alla passione per il cinema.
    www.javiermarquezsanchez.com

    Collana: Nuovi Incubi
    Prezzo: 17,00 euro, brossura
    Pagg.: 292
    ISBN: 978-88-89541-56-2

    domenica 15 maggio 2011

    E’ il primo compleanno del blog!!!

    Sembra ieri, ma è già passato un anno dalla pubblicazione del primo post .
    Grazie al blog ho incontrato tanti lettori appassionati come me e ho scoperto molti autori che non conoscevo.

    Ringrazio tutti i lettori che hanno seguito questa “avventura” e per l’occasione ho deciso di festeggiare con voi con un bel

    GIVEAWAY di compleanno

    ma con quale libro?

    Lo saprete presto 

    Grazie di cuore

    Ivana

    sabato 14 maggio 2011

    Crank. Cronaca di una dipendenza - Ellen Hopkins

    Dalla nota dell'autrice:

    Benché questa sia un’opera di finzione, essa è liberamente basata su una storia più che vera – quella di mia figlia. Il mostro ha toccato la sua vita e le vite della sua famiglia. La mia. 
    È dura vedere qualcuno che ami precipitare in basso sotto il maleficio di una sostanza capace di trasformare chiunque in un estraneo. 
    In una persona che non vorresti mai incontrare.

    Recensione

    Crank è il primo titolo di una trilogia scritta in versi liberi, dedicata alla dipendenza dalla droga.

    La vita è piena di
    scelte.
    Non sempre si
    fanno
    quelle giuste.

    Kristina è una ragazza di diciassette anni che vive a Reno con la madre divorziata e il suo nuovo compagno Scott.
    E’ la classica brava ragazza, timida e insicura che pensa solo allo studio, ma tutto cambia quando decide di rivedere il padre dopo otto anni di assenza.
    Durante la permanenza a casa del genitore, Kristina si trasforma in Bree, una ragazza sfacciata e senza freni che vuole divertirsi a qualunque costo e con qualunque mezzo.
    Il mezzo è il Crank, il mostro, la droga.
    L’incontro con il Crank avviene grazie ad un ragazzo, Adam, la sua prima cotta che la trascina in un tunnel senza via d’uscita.
    All’inizio è solo un gioco, un modo per divertirsi con qualcosa di nuovo, ma con il mostro non si scherza e da gioco si è trasformato in realtà, e in vera e propria dipendenza.
    La ragazza non sarà più la stessa e l'ossessione per la droga la porterà a commettere errori irreparabili.
    La storia con Adam durerà solo poche settimane, la storia con il Crank continuerà senza sosta.

    E poi parlano tra di loro,
    dimenticando che sei
    appena atterrata,
    dimenticando che stai
    seduta dietro,
    dimenticando di aver già detto tutto.
    E tu vuoi gridare:
    non vedete
    che sono qui?
    non vedete che sono
    nuova di zecca?
    Non mi vedete proprio?

    Kristina ha tanti problemi, soffre per il disinteresse della madre che pensa solo al suo compagno e per la lontananza della sorella che vive al college.
    Non ha nessuno con cui parlare e Bree è solo una conseguenza di questo disagio familiare.
    Perde il controllo del suo corpo, non riesce a dormire, a mangiare, a studiare, e inizia a mentire per continuare la messa in scena della sua vita perfetta.
    È una testimonianza che fa male, perché assistiamo impotenti alla discesa all’inferno di una ragazza senza guida che può avere tutto dalla vita, e invece sceglie come compagno di viaggio il “mostro”.

    Crank è il libro più censurato nelle scuole americane e sinceramente non capisco il perché, visto che tratta un argomento sempre attuale come la dipendenza dalla droga.
    E’ una storia intensa e coinvolgente che non lascia indifferenti.
    Ellen Hopkins scrive questa vicenda, basandosi sulla sua dolorosa esperienza di madre di una figlia tossicodipendente.
    L’autrice utilizza il punto di vista di Kristina perché vuole esplorare le ragioni della sua dipendenza dal “mostro”, e per far riflettere i ragazzi che l’errore di una sera, fatta per gioco o per l’influenza della persona sbagliata, può trasformarsi in un incubo senza fine.
    La tragica realtà è che Kristina/Bree può essere chiunque…

    Mi è piaciuto moltissimo e i versi della Hopkins sono gemme preziose che arrivano dritti al cuore.
    Lo consiglio a TUTTI.

    Titolo: Crank. Cronaca di una dipendenza
    Autore: Ellen Hopkins
    Traduttore: Februari V.
    Editore: Fazi
    Data di Pubblicazione: Aprile 2011
    ISBN: 9788876250767
    Dettagli: p. 446

    L'autrice

    Ellen Hopkins è nata a Palm Springs, in California. Scrive poesie dall'età di nove anni. Ha iniziato la sua carriera come scrittrice di non-fiction per ragazzi, pubblicando all'incirca venti libri. Nel 2004 esordisce con Crank, il suo primo romanzo in versi, cui seguiranno Burned, Impulse, Identical, Glass e Tricks, tutti editi negli Stati Uniti da Simon & Shuster.

    Dicono di Crank:

    «Le poesie della Hopkins sono capolavori della parola e della forma. Il ritmo avvincente trasporterà i lettori nel mondo a spirale di Kristina. Un page turner e un potente ritratto della perdita di direzione tipica dell'adolescenza».
    School Library Journal

    «I versi di Ellen Hopkins sono sinuosi e avvolgenti e dimostrano una totale maestria della tecnica». 
    Publishers Weekly

    venerdì 13 maggio 2011

    Premio One Lovely Blog Award


    Ieri sera ho ricevuta una bella notizia, ho vinto un nuovo premio per il blog!!!
    Ringrazio tantissimo Valentina di Universi Incantati , Chiara di Abookbite, Irene di Tutto sui libri, Flavia di Inchiostro simpatico, Gabrielle de La biblioteca delle muse, Blake16 di Lasciami Leggere, Mirko-Cullen de Il profumo dei libri perduti, MaryG90 di Ich liebe..libri, Hobina di Otherworlds e Sara.88 di My caffè letterario per avermi conferito il One Lovely Blog Award.

    Grazie!!!

    Quando si riceve questo premio si deve:

    - ringraziare e linkare la persona che me lo ha donato;

    - dire 7 cose di me;

    - girare questo premio a 15 blog che ti piacciono, avvisando i blog elencati;

    7 cose che non sapete di me:

    1) Mia nonna mi chiamava Ivanalessia

    2) Sono toro ascendente leone

    3) Credo fermamente nei valori della famiglia.

    4) Ho l'hobby della fotografia e dei video, e cerco d'immortalare tutti i momenti più belli della mia vita.

    5) Qualche anno fa ho letto i fotoromanzi anni 70 di mia madre, quelli con Franco Gasparri, Michela Roc, Jean Marie Carletto, ecc.

    6) Il mio primo computer è stato il mitico Commodore 64

    7) Vorrei visitare Londra

    Questi sono i 15 blog (in realtà seguo tanti blog e spero non si offendano gli altri)

    1. Moray Place 12
    2. My Caffè Letterario
    3. Le mele del silenzio
    4. L'ora del libro
    5. Sognando leggendo
    6. L'albero delle gocciole
    7. Gloria's Literary Cafè
    8. Universi incantati
    9. Tutto sui libri
    10. The Book-Lover
    11. Atelier dei libri
    12. Diario di pensieri persi
    13. Ich liebe...Libri!
    14. Romance e non solo 
    15. Bookland: viaggiando tra i libri

      mercoledì 11 maggio 2011

      Www…Wednesdays (24)

      Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale: Www…Wednesdays ideata da MizB di Should be reading
      Per partecipare basta rispondere alle seguenti tre domande:

      What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
      What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
      What do you think you’ll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

      Queste sono le mie risposte:

      What are you currently reading?

      Sto leggendo
       
      Crank di Ellen Hopkins

      Il passaggio di Justin Cronin


      e
      La sorella di Mozart di Rita Charbonnier

        
      What did you recently finish reading?

      Ho letto
       
      Break ossa rotte di Hannah Moskowitz
       
       
       
      What do you think you’ll read next?

      Leggerò 
       
      Paranormalmente di Kiersten White


      e voi?